Transocean


TLD Result Top Level Domain (TLD) registries which allow registrars to sell high volumes of domains to professional spammers and malware operators in essence aid and abet the plague of abuse on the Internet.

Nella biblioteconomia e scienza dell'informazione un libro è detto monografia , per distinguerlo dai periodici come riviste , bollettini o giornali. Views Read Edit View history.

Inhaltsverzeichnis

Transocean Ltd. is the world's largest offshore drilling contractor and is based in Vernier, kantieremisto.tk company has offices in 20 countries, including Switzerland, Canada, United States, Norway, Scotland, India, Brazil, Singapore, Indonesia and Malaysia.

ESG risk analytics and metrics. In a year of extremes for equity markets, money managers say that no firm did a better job than UBS to keep them informed about which European sectors, countries, and industries offered the greatest potential. Research tenth year ; Sales ninth year running ; and Equity Trading and Execution up from second place in UBS was also named as the number one leading pan-European brokerage firm for economics and strategy research.

In , as already in both previous years, RobecoSAM, an organization specialized exclusively on Sustainability Investing and conducting extensive research, [] named UBS in its Industry group leader report for each of the industry groups represented in the Dow Jones Sustainability Index the group leader [] in Diversified Financials.

The selection criteria are focused less on the size, but rather on qualities that companies look for when choosing a provider. UBS is particularly active in sponsoring various golf tournaments , cross-country skiing in Switzerland, ice hockey , and a range of other events around the world. UBS has been or currently is a sponsor of the following sporting events and organizations:.

UBS's cultural sponsorships are typically related to classical music and contemporary art, although the company also sponsors a range of film festivals , music festivals, and other cultural events and organizations.

UBS has previously been or currently is a sponsor of the following cultural events and organizations:. From Wikipedia, the free encyclopedia. This article is about the investment bank and financial services company. For other uses, see UBS disambiguation. Investment banking financial services. Mergers and acquisitions investment management wealth management private banking corporate banking private equity finance and insurance retail banking mortgages credit cards.

The Basel offices of Swiss Bank Corporation c. Bank in Winterthur , est. Toggenburger Bank , est. UBS tax evasion controversies. In Switzerland, UBS operations are regulated by Swiss banking secrecy laws which legally prohibit it from disclosing client information to third parties, subject to terms and conditions. In its third largest market, the United States, UBS complies with FINRA privacy laws which prohibits unauthorized distribution of client information or data, subject to terms and conditions.

Retrieved 1 May Union Bank of Switzerland". Retrieved June 16, What does 'UBS' stand for? However, just like other prominent brands which used to be an abbreviation of a company name, UBS is no longer considered an acronym.

Retrieved August 8, The three-times married banker was the architect of what was originally meant to be called United Bank of Switzerland — the fusion of Swiss Bank Corporation and Union Bank of Switzerland in He later masterminded the acquisition of U.

How we are organized". Swiss prosecutors seek widening of secrecy law to Retrieved July 22, Retrieved 5 April EU and Switzerland sign historic tax transparency agreement".

Retrieved 3 April A logo of three keys, standing for confidence, security, and discretion, was taken over from [Swiss Bank Corporation] Retrieved 4 February Archived from the original on Retrieved 31 July Retrieved June 1, Telegraph Media Group Limited. Create the life you want". Private clients - Tailored money solutions".

Corporate customers - The right solution for every need". UBS in the world". Retrieved 27 July Why invest with us. Helping you solve your global investment challenges". A version of this article appears in print on June 9, , on page A1 of the New York edition with the headline: The New York Times. Retrieved 23 January Retrieved 21 March Retrieved 29 March Morgan Stanley and S.

Archived from the original on 13 August The Wall Street Journal. Some wonder if the high-profile investment banker will launch his own firm in L. Retrieved 29 December Retrieved 14 October Stockwatch, 20 August Retrieved 26 May Retrieved May 14, Retrieved 20 January Retrieved September 29, Archived from the original on 4 March Retrieved 27 June Retrieved 10 May Retrieved 29 May Retrieved 24 January The Fall of UBS: Retrieved 16 October From a Legal View".

The International and Comparative Law Quarterly. Retrieved May 15, Retrieved May 16, Retrieved April 17, Retrieved April 16, Retrieved May 18, Zu wenig Kapital auf dem eigenen Depotkonto verhindert eine sinnvolle Streuung des Portfolios auf mehrere Wertpapiere und Anlageklassen mit unterschiedlich hohen Risiken. Von einem Aktiendepot mit zu geringem Kapital und zu wenig Handlungsoptionen profitiert nur der Depot-Anbieter bzw.

Broker, denn dieser verdient auch an Ihren verlustträchtigen Transaktionen! Bei weniger Kapital sollte eine Anlage in Fonds überlegt werden. Wie hoch ist die gewünschte Rendite mit dem eigenen Aktiendepot? Je höher die angestrebte Rendite ist, desto mehr Risiken müssen kalkuliert eingegangen werden.

Sei es durch kurzfristige An- und Verkäufe von Wertpapieren im Daytrading oder durch das gezielte Setzen auf renditestarke Risikopapiere wie die Staatsanleihen wirtschaftlich kriselnder Staaten. Das Grundprinzip ist einfach: Höhere Chancen auf eine bessere Rendite gehen auch immer mit höheren Risiken einher! Können Sie auf das Kapital auf dem Depotkonto notfalls auch verzichten?

Vor der ersten Transaktion auf Ihrem neuen Aktiendepot sollten Sie das angelegte Kapital gedanklich abschreiben und mit 0 Euro in Ihrer Haushaltsführung verbuchen. Spekulieren Sie also niemals mit Geld, das Sie an anderer Stelle eigentlich doch benötigen!

Wie kühl und berechnend können Sie mit Ihrem eigenen Geld umgehen? Besonders in turbulenten Börsenzeiten ist eine ruhige Hand das sprichwörtliche Gold wert. Aber auch in Zeiten kräftig steigender Kurse sollte kühle Berechnung hinter dem Handel stehen, um Gewinne rechtzeitig zu realisieren. Die digitale Revolution hat vor den internationalen Börsenplätzen und auch vor deutsche Banken nicht halt gemacht: Der aus den täglichen Börsenberichten über viele Jahre bekannte Handel auf dem Parkett an der Frankfurter Börse wurde schon im Jahre endgültig abgeschafft.

Die Diskussion über die Vorteile und Nachteile des automatisierten Computerhandels für den Privatanleger beherrschte lange Zeit die Medien — und beschäftigt den deutschen Gesetzgeber bis heute.

Dies alles wirkt sich natürlich auf die Wahl des richtigen Depotanbieters bzw. Auf den Grund gegangen: Quando c'era bisogno di più spazio di quello offerto da una singola tavoletta, gli scribi ne aggiungevano altre, impilate una sopra all'altra e legate insieme con una corda che passava nei buchi precedentemente forati su uno dei margini: Sono stati rinvenuti "taccuini" contenenti fino a dieci tavolette.

Nel tempo, furono anche disponibili modelli di lusso fatti con tavolette di avorio invece che di legno. Ad un certo punto i romani inventarono un taccuino più leggero e meno ingombrante, sostituendo legno o avorio con fogli di pergamena: Il passo fu breve dall'usare due o tre fogli come taccuino al legarne insieme una certa quantità per trascrivere testi estesi - in altre parole, creando un codex nel senso proprio che usiamo oggigiorno. Ai romani va il merito di aver compiuto questo passo essenziale, e devono averlo fatto alcuni decenni prima della fine del I secolo d.

Il grande vantaggio che offrivano rispetto ai rolli era la capienza, vantaggio che sorgeva dal fatto che la facciata esterna del rotolo era lasciata in bianco, vuota. Il codice invece aveva scritte entrambe le facciate di ogni pagina, come in un libro moderno. La prima pagina porta il volto del poeta. I codici di cui parlava erano fatti di pergamena ; nei distici che accompagnavano il regalo di una copia di Omero , per esempio, Marziale la descrive come fatta di "cuoio con molte pieghe".

Ma copie erano anche fatte di fogli di papiro. In Egitto , dove cresceva la pianta del papiro ed era centro della sua manifattura per materiale scrittorio, il codex di tale materiale era naturalmente più comune della pergamena: Quando i greci ed i romani disponevano solo del rotolo per scrivere libri, si preferiva usare il papiro piuttosto che la pergamena. È quindi logico credere che la stessa preferenza venisse usata per il codex quando questo divenne disponibile.

I ritrovamenti egiziani ci permettono di tracciare il graduale rimpiazzo del rotolo da parte del codice. Fece la sua comparsa in Egitto non molto dopo il tempo di Marziale, nel II secolo d. Il suo debutto fu modesto. A tutt'oggi sono stati rinvenuti 1.

Verso il d. Il rotolo comunque aveva ancora parecchi secoli davanti a sé, ma solo per documenti; quello che la gente leggeva per piacere, edificazione o istruzione era praticamente tutto su codici. I ritrovamenti egiziani gettano luce anche sulla transizione del codex dal papiro alla pergamena. Sebbene gli undici codici della Bibbia datati in quel secolo fossero papiracei, esistono circa 18 codici dello stesso secolo con scritti pagani e quattro di questi sono in pergamena.

Non ne scegliemmo alcuno, ma ne raccogliemmo altri otto per i quali gli diedi dracme in conto. Deios, a quanto pare un libraio ambulante, voleva vendere una quantità di almeno quattordici codici di pergamena, che interessavano un residente del villaggio egiziano. Il codex tanto apprezzato da Marziale aveva quindi fatto molta strada da Roma. Nel terzo secolo, quando tali codici divennero alquanto diffusi, quelli di pergamena iniziarono ad essere popolari. In breve, anche in Egitto , la fonte mondiale del papiro , il codice di pergamena occupava una notevole quota di mercato.

I codici più antichi che sono sopravvissuti fuori dall'Egitto risalgono al quarto e quinto secolo d. Sono tutti di pergamena, edizioni eleganti, scritti in elaborata calligrafia su sottili fogli di pergamena. Per tali edizioni di lusso il papiro era certamente inadatto.

In almeno un'area, la giurisprudenza romana , il codex di pergamena veniva prodotto sia in edizioni economiche che in quelle di lusso. Titoli di compilazioni celebri, il Codice teodosiano promulgato nel , ed il Codice giustinianeo promulgato nel , indicano che gli imperatori li facevano scrivere su codici, sicuramente di pergamena dato che erano più duraturi e più capienti e inoltre di ottima qualità, dato che erano prodotti sotto l'egida dell'imperatore.

Dall'altro lato, basandoci sulle annotazioni di Libanio , intellettuale del IV secolo che nelle sue molteplici attività faceva anche l'insegnante di legge , si apprende che i libri di testo dei suoi studenti erano codici di pergamena.

Le ragioni erano buone: La caduta dell'Impero romano nel V secolo d. Il papiro divenne difficile da reperire a causa della mancanza di contatti con l' Antico Egitto e la pergamena , che per secoli era stata tenuta in secondo piano, divenne il materiale di scrittura principale.

I monasteri continuarono la tradizione scritturale latina dell' Impero romano d'Occidente. La tradizione e lo stile dell' Impero romano predominava ancora, ma gradualmente emerse la cultura del libro medievale. I monaci irlandesi introdussero la spaziatura tra le parole nel VII secolo. Essi adottarono questo sistema perché leggevano con difficoltà le parole latine. L'innovazione fu poi adottata anche nei Paesi neolatini come l'Italia , anche se non divenne comune prima del XII secolo.

Si ritiene che l'inserimento di spazi tra le parole abbia favorito il passaggio dalla lettura semi-vocalizzata a quella silenziosa. Prima dell'invenzione e della diffusione del torchio tipografico , quasi tutti i libri venivano copiati a mano, il che li rendeva costosi e relativamente rari.

I piccoli monasteri di solito possedevano al massimo qualche decina di libri, forse qualche centinaio quelli di medie dimensioni. In Età carolingia le più grandi collezioni raccoglievano circa volumi; nel Basso Medioevo la biblioteca pontificia di Avignone e la biblioteca della Sorbona di Parigi possedevano circa 2.

Il processo della produzione di un libro era lungo e laborioso. Il supporto di scrittura più usato nell'Alto Medioevo, la pergamena, o vellum pelle di vitello , doveva essere preparato, poi le pagine libere venivano pianificate e rigate con uno strumento appuntito o un piombo , dopo di che il testo era scritto dallo scriba , che di solito lasciava aree vuote a scopo illustrativo e rubricativo. Infine, il libro veniva rilegato dal rilegatore [26]. Le copertine erano fatte di legno e ricoperte di cuoio.

Poiché la pergamena secca tende ad assumere la forma che aveva prima della trasformazione, i libri erano dotati di fermagli o cinghie. In quest'epoca si usavano differenti tipi di inchiostro , usualmente preparati con fuliggine e gomma, e più tardi anche con noce di galla e solfato ferroso.

Esistono testi scritti in rosso o addirittura in oro, e diversi colori venivano utilizzati per le miniature. A volte la pergamena era tutta di colore viola e il testo vi era scritto in oro o argento per esempio, il Codex Argenteus.

Per tutto l'Alto Medioevo i libri furono copiati prevalentemente nei monasteri, uno alla volta. Il sistema venne gestito da corporazioni laiche di cartolai , che produssero sia materiale religioso che profano [28].

Nelle prime biblioteche pubbliche i libri venivano spesso incatenati ad una libreria o scrivania per impedirne il furto. Questi libri furono chiamati libri catenati. Vedi illustrazione a margine. L' ebraismo ha mantenuto in vita l'arte dello scriba fino ad oggi. Secondo la tradizione ebraica, il rotolo della Torah posto nella sinagoga deve esser scritto a mano su pergamena e quindi un libro stampato non è permesso, sebbene la congregazione possa usare libri di preghiere stampati e copie della Bibbia ebraica possano esser utilizzate per studio fuori della sinagoga.

Lo scriba ebraico sofer è altamente rispettato nell'ambito della comunità ebraica osservante. Anche gli arabi produssero e rilegarono libri durante il periodo medievale islamico , sviluppando tecniche avanzate di calligrafia araba , miniatura e legatoria.

Un certo numero di città del mondo islamico medievale furono sede di centri di produzione libraria e di mercati del libro. Col metodo di controllo, solo "gli autori potevano autorizzare le copie, e questo veniva fatto in riunioni pubbliche, in cui il copista leggeva il testo ad alta voce in presenza dell'autore, il quale poi la certificava come precisa".

In xilografia , un'immagine a bassorilievo di una pagina intera veniva intarsiata su tavolette di legno, inchiostrata e usata per stampare le copie di quella pagina. Questo metodo ebbe origine in Cina , durante la Dinastia Han prima del a.

Il libro più antico stampato con questo sistema è il Sutra del Diamante d. I monaci o altri che le scrivevano, venivano pagati profumatamente. Questa invenzione gradualmente rese i libri meno laboriosi e meno costosi da produrre e più ampiamente disponibili. La stampa è una delle prime e più importanti forme di produzione in serie. I primi libri stampati, i singoli fogli e le immagini che furono creati prima del in Europa, sono noti come incunaboli.

Folio 14 recto del Vergilius romanus che contiene un ritratto dell'autore Virgilio. Da notare la libreria capsa , il leggio ed il testo scritto senza spazi in capitale rustica. Leggio con libri catenati , Biblioteca Malatestiana di Cesena. Incunabolo del XV secolo. Si noti la copertina lavorata, le borchie d'angolo e i morsetti. Insegnamenti scelti di saggi buddisti , il primo libro stampato con caratteri metallici mobili, Bibliothèque nationale de France.

Le macchine da stampa a vapore diventarono popolari nel XIX secolo. Queste macchine potevano stampare 1. Le macchine tipografiche monotipo e linotipo furono introdotte verso la fine del XIX secolo.

Potevano impostare più di 6. I secoli successivi al XV videro quindi un graduale sviluppo e miglioramento sia della stampa, sia delle condizioni di libertà di stampa , con un relativo rilassamento progressivo delle legislazioni restrittive di censura.